BILANCIA: PER I NATI DEL MESE!

Set 28, 2019

01c3d98e-b98a-4180-b7ef-2c7de6dea717

BILANCIA: PER I NATI DEL MESE!

 

Parola d’ordine: Io mi associo

 

Cosa cerca?: Con l’avvento dell’equinozio d’autunno, e di un sole che comincia a morire, la Bilancia cerca di creare dei parametri e delle regole armoniche e simmetriche che possano dare un senso all’eterno, alla morte. La bellezza, l’arte, l’armonia, di cui il Pianeta Venere è sovrano, sono le risposte umane allo smarrimento che si crea contemplando il nulla, la fine delle cose. In questa filosofia di vita no c’è azione, passione ed eroismo ma, al contrario, cioè, contemplazione, stasi , ricerca di un equilibrio in cui tutto sia pagabile. Le relazioni sentimentali, le public relations e quel atteggiamento di profonda disponibilità che sempre evidenzia verso il prossimo, è una mano tesa verso la pace con il mondo che , come nel Buddismo, sembra rappresentare l’unica liberazione dagli affari quotidiani. Il codice civile , il codice penale e il galateo sono i prodotti moderni di questa logica di pensiero. La bilancia fa diventare la comunicazione interpersonale una scienza artistica e linguistica della vita.

 

La comprensione del segno della Bilancia ci risulterà più facile se la mettiamo in collegamento con il primo segno di aria, il Gemelli, e con l’Ariete che è il segno opposto come posizione zodiacale.

Se Dio, in quanto Luce ha inseminato il Gemelli con l’informazione del linguaggio e il gusto ed la comprensione del potere della parola, la Bilancia rappresenta la seconda fase in cui la parola e i suoi significati devono diventare oggettivi, reali, sotto gli occhi di tutti. Questo è sicuramente collegato alla funzione estroversa del segno. Ma ciò ci permette di affermare che ogni espressione umana che rappresenta un patto tra individui, una espressione artistica di gruppo o un codice scritto sia il campo di dominio di questo segno. Permettiamoci una piccola digressione: quando parliamo di una storia d’amore che implica sentimento, passione, umori alterni, gioia, gelosia, rabbia non stiamo parlando della Bilancia. La storia d’amore in quanto tale è dominio del sentire individuale che ritroviamo forte nei primi quattro segni (Ariete, Toro, Gemelli, Cancro). La Bilancia è maestra delle relazioni. La relazione è qualcosa che è aldilà dei due o più soggetti coinvolti. E un patto che si stipula con un altro individuo con una finalità comune di reciproco sostegno e protezione, consapevoli di non essere in grado di poter esistere senza l’altro. Anche se i patti di relazione sono diversissimi tra loro (matrimonio, società d’affari, appartenenza ad un club, un albo, una joint venture, ecc.), ciò che li rende simili è la consapevolezza che ogni singolo partner ha del rispetto dell’altro attraverso il rispetto delle regole del patto stesso. Quando una Bilancia valuta una relazione considera sacra la stabilità e la durata e considera una minaccia l’espressione egoistica del partner (eccessiva passionalità o lunaticità, colpi di testa, innamoramenti fugaci: tutte espressioni emotive che producono destabilizzazione al rapporto stesso).

Quindi, mentre il Gemelli forniva i ‘presupposti del linguaggio’ e del libero scambio, la Bilancia introduce e regola le leggi atte a cementare e mantenere la stabilità nelle relazioni.. La collettività attraverso la Bilancia si organizza in codici, leggi e comportamenti che stabiliscono una equità ed una uguaglianza tra i singoli cittadini.

Il collegamento con il tempo presente, lo troviamo nella definizione di ‘leggi vigenti’ che assicurano al cittadino di poter essere giudicato solo sulla legislatura in atto. Non dimentichiamo che un popolo non ha solo leggi, che regolano la giustizia, ma possiede anche ‘regole di comportamento’ che potremmo chiamare morali o estetiche, che sono espressioni rappresentative di un’epoca e di una cultura.

Il genere maschile e la forza creativa operano incessantemente in questo segno per attuare un ponte relazionale, una via di compromesso, un lavoro diplomatico, quando sembra che l’egoismo e l’orientamento ‘individualista’ del segno opposto, l’Ariete, non lasci spazio a soluzioni. L’Ariete, rispondendo solo a se stesso ha molta facilità a giudicare ciò che è  buono o cattivo, seguendo le linee del pensiero etico.

La Bilancia attua invece una visione estetica, dove il bene ed il male, i pro e i contro, sono due poli che bisogna saper trovare e valutare in ogni circostanza, e ciò rende difficile prendere decisioni immediate e risulta spesso il difetto accreditato al segno.

Se l’estetismo della Bilancia talvolta è difficile da percepire nelle aule di tribunale o tra le righe del codice penale, risulta, invece, evidente, nel collegamento con la filosofia buddista. Troviamo forte il senso della Bilancia nel definire il concetto di meditazione, ‘l’azione di stare nel mezzo’, nella ricerca dell’equilibrio attraverso il distacco dalle passioni, così come nella ricerca del bello, della grazia e dell’eleganza (cultura indonesiana)..

La funzione principale che la Bilancia svolge nello zodiaco è quella di contenere e imbrigliare ‘l’egoismo’ dell’Ariete identificabile nel singolo cittadino. La Bilancia, associabile all’apparato giuridico di un popolo lavora in tandem con il Leone, che rappresenta invece il governo e l’autorità politica. Quando i rappresentanti della Legge (Leone, Bilancia) si confrontano con l’Ariete, trovano  la rabbia di un cittadino che si barrica all’interno della propria casa-famiglia dichiarando di volersi fare giustizia da solo, in quanto non si sente più protetto e rappresentato dalla comunità (nell’espressione più negativa si trovano le famiglie mafiose). Quando tali rappresentanti della legge si confrontano con un segno spirituale ed internazionale quale l’Acquario, la risposta che ricevono è una opposizione ideologica e organizzata collettivamente che si appella ad un ordine più ampio utilizzando ad esempio i canali dell’ informazione globale (internet) creando una libera associazione alternativa, magari con una raccolta di firme, o un appello al tribunale internazionale. E quando tutto questo non dovesse funzionare l’Acquario, come vedremo, emigra.

Nella Bilancia , Venere, non lavora all’interno, come nel Toro (introverso) dove definisce il senso del gusto per il cibo, ma all’esterno (estroverso), proponendo più il gusto per i rapporti umani, attraverso i concerti, mostre d’arte, ricevimenti, meeting, cene di gala e applicazione del ‘bon ton’.

 

La BILANCIA e la Ferita Emozionale

 

Ferita da ingiustizia subita e data. L’ingiustizia anche qui non si può riferire espressamente al genitore dello stesso sesso ma più correttamente ad un personaggio o situazione esterna alla famiglia. Il rapporto con un vicino di casa, un vigile, un insegnante, un datore di lavoro, un collega attraverso ci si sente al centro di una grave ingiustizia subìta o si diventa vittima di una legge che ci colpisce costringendoci ad una punizione che non sentiamo di meritare, sviluppano una rabbia nel soggetto e un blocco nel prendere decisioni in quanto si perde  fiducia nel proprio “buon senso”, non sentendosi più allineato con i valori sociali. Maschera del giusto e tendenza a riprendere tutti coloro che operano fuori “ dalle regole”, questo è il modo di  vendicarsi dal torto, cadendo, però nella paura di essere definito freddo e senza compassione. La capacità incredibile che sviluppano tali persone è nel creare e proporre nuove regole di riforma oltre a sviluppare uno spiccatissimo senso estetico.

 

Fabrizio A. Mariotti