Lo SHIATSU per ristabilire corpo, mente e spirito

Feb 22, 2016

shiatsu_1Il termine giapponese shiatsu è composto dalle due particelle shi, che vuol dire dito pollice, e atsu che significa pressione. E’ usato per definire un’antica tecnica orientale di manipolazione che si esercita con i pollici e con i palmi delle mani e che consiste in una pressione sulla cute intesa a correggere disfunzioni interne ed a migliorare e conservare lo stato di salute.

Lo shiatsu nasce all’inizio del secolo scorso in Giappone come metodo di prevenzione e cura per l’uomo e affonda le sue radici nella millenaria cultura cinese.

In Oriente l’essere umano è considerato una unità indivisibile, per tale ragione anche lo shiatsu, come ogni altra arte terapeutica orientale, ha la proprietà di ristabilire il benessere in tutto l’insieme corpo-mente-spirito.

La terapia shiatsu si basa sul principio che toccando con intensità e qualità appropriate le varie parti del corpo questo ne riceve uno stimolo energetico che aiuta a migliorare lo stato di benessere ed a ristabilire l’equilibrio là dove è compromesso. Lo shiatsu è quel tocco primordiale di cui tutti si nutrono e del quale c’è così tanto bisogno.

Tocca, accarezza, preme, insomma ripropone quei gesti di millenaria e sapiente maestria, attuando quella relazione tra operatore e ricevente che arriva nelle profondità dell’essere fisico ed energetico sino a raggiungere lo spazio del cuore.

I trattamenti shiatsu aiutano a dissolvere lo stress, stimolano la circolazione, l’eliminazione delle cellule morte e la riattivazione dell’energia stagnante. Hanno un effetto benefico sui dolori di schiena e sui muscoli affaticati, creano giuste condizioni per un riposo profondo, migliorando la qualità della vita ed aprendo nuovi canali di comprensione.